La formazione delle onde

Il moto ondoso è creato dal vento, quando inizia a spirare su una distesa di acqua calma si formano delle increspature sulla superficie del mare che si trasformano in onde (moto ondoso) e si propagano verso le coste.

La formazione delle onde

La propagazione del moto ondoso

La crescita del moto ondoso è determinato da 3 elementi :

- la velocità del vento.
- durata del vento (in ore).
- la distanza percorsa dal moto ondoso. (fetch= tratto di mare sul quale il vento soffia).

Più si allunga il tempo durante il quale si manifesta il moto ondoso e più aumenterà il suo "periodo"( intervallo di tempo in secondi necessario affinché una cresta percorra una distanza pari alla lunghezza d'onda) e la sua energia.
Questo moto ondoso creerà delle onde potenti ed enormi con un periodo di 15 / 20 secondi che durerà più a lungo.

Minore sarà il manifestarsi del moto ondoso e poco potenti e con un breve periodo compreso tra gli 8 / 12 secondi saranno le onde da esso generato, che spariranno più rapidamente.

La formazione delle onde

La trasformazione del moto ondoso in onda

Attorno alle coste i fondali marini si innalzano, il moto ondoso si innalza sempre di più e finisce per frangersi.
La forma delle onde dipende dai fondali marini e dalla conformazione della spiaggia, infatti una spiaggia con un fondale poco profondo darà delle onde morbide e lisce (il labbro urta sulla parte alta dell'onda). Al contrario, una spiaggia con un fondale profondo che passa direttamente a un fondale poco profondo darà delle onde molto increspate e potenti.

Fondale piatto = onda liscia (Esempio di spot : Hendaye)

Fondale leggermente in pendenza = onda morbida (esempio di spot : la costa dei Baschi)

Fondale in pendenza = onda increspata (esempio di spot : Hossegor)

La formazione delle onde

 

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Validare
HAUT DE PAGE