Le regole di priorità del surf/bodyboard

Le regole di priorità_surf_bodyboard



Anche se surf e bodyboard sono sport liberi,  esistono tuttavia delle regole di precedenza che devono essere rispettate una volta in acqua per evitare incidenti e rispettare l’onda di ognuno. Ovviamente la regola più importante è quella della buona educazione e della cortesia.

 

Regola n°1: le zone dei bagnanti

 

 

non-surfare-nella-zona-sicurezza-surf_

È  fortemente sconsigliato e vietato praticare il bodyboard, il surf o il SUP nelle zone riservate ai bagnanti. Queste zone, spesso sorvegliate dai guardaspiaggia, sono segnalate dalla presenza di bandiere colorate. Evitare queste zone significa evitare qualunque rischio di collisioni ed incidenti.



 

Regola n°2: la priorità sull’onda

Regole_di_priorità_surf

Il surfista con la tavola da surf verde più vicino al punto in cui l’onda frange, punto chiamato  "picco", ha la precedenza sul surfista della tavola rossa. Questa precedenza sarà mantenuta per tutta la durata dell’onda e, come quello in rosso, anche gli altri surfisti devono rispettarla.



 

Regola n°3: segnalare la propria direzione sull’onda

Regole_di_precedenza_direzione

In un'onda che frange a destra e a sinistra, entrambi i surfisti hanno la precedenza. L'importante è comunicare la direzione che si intende prendere segnalando agli altri surfisti che vogliono surfare la stessa onda da quale lato vi state dirigendo. Ancora una volta, dovranno prevalere il savoir-faire e la cortesia.

 





Regola n°4: gli incroci

Regole_di_priorità_incroci

Se due surfisti si incrociano su un’onda che frange verso l’interno, ossia a destra e a sinistra, nessuno dei 2 ha la precedenza. In questo caso, si consiglia ai 2 surfisti di uscire dall’onda il più rapidamente possibile per evitare collisioni e quindi incidenti.

 



Regola n°5: il ritorno al "picco"

Ritorno_al_picco

 

Una volta terminato il vostro surf sull'onda, risalite sempre aggirando le onde, senza disturbare i surfisti ancora in piedi. Quando le "linee" delle onde sono lunghe, passate sempre nel punto in cui l'onda è meno cava (dove non c'è un surfista in azione), per evitare collisioni e quindi incidenti.





Regola n°6: caduta nella zona d'impatto

caduta_zona_impatto

In caso di caduta nella "zona d'impatto" (il punto in cui le onde si infrangono), non cercate di risalire direttamente in direzione del "picco". Aspettate dapprima che le serie passino rimanendo nella schiuma, tenendo sempre la tavola e in seguito risalite al "picco" aggirando le onde come indicato precedentemente.







Consiglio:

Se vi capita di "rubare" una precedenza ad un altro surfista senza rendervene   conto, si consiglia di uscire dall'onda quanto prima. Ritroverete spesso queste  regole di precedenza sui cartelli all'ingresso delle spiagge o nelle scuole di surf.





 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Validare
HAUT DE PAGE